Preghiera del Santo del Giorno – Preghiera ai Santi Paolo Miki e Compagni

P

Indice dei contenuti

DAL MARTIROLOGIO ROMANO

Memoria dei santi Paolo Miki e compagni, martiri, a Nagasaki in Giappone. Con l’aggravarsi della persecuzione contro i cristiani, otto tra sacerdoti e religiosi della Compagnia di Gesù e dell’Ordine dei Frati Minori, missionari europei o nati in Giappone, e diciassette laici, arrestati, subirono gravi ingiurie e furono condannati a morte. Tutti insieme, anche i ragazzi, furono messi in croce in quanto cristiani, lieti che fosse stato loro concesso di morire allo stesso modo di Cristo.
 
I loro nomi sono: santi Giovanni da Goto Soan, Giacomo Kisai, religiosi della Compagnia di Gesù; Pietro Battista Blázquez, Martino dell’Ascensione Aguirre, Francesco Blanco, sacerdoti dell’Ordine dei Frati Minori; Filippo di Gesù de Las Casas, Gonsalvo García, Francesco di San Michele de la Parilla, religiosi dello stesso Ordine; Leone Karasuma, Pietro Sukejiro, Cosma Takeja, Paolo Ibaraki, Tommaso Dangi, Paolo Suzuki, catechisti; Ludovico Ibaraki, Antonio, Michele Kozaki e Tommaso, suo figlio, Bonaventura, Gabriele, Giovanni Kinuya, Mattia, Francesco de Meako, Gioacchino Sakakibara, Francesco Adaucto, neofiti.

Preghiera

O Dio misericordioso,
che hai arricchito la tua Chiesa
con il martirio glorioso dei Santi Paolo Miki e Compagni,
concedici la grazia di seguire il loro esempio
di fede incrollabile e coraggio incondizionato.

Nel mezzo delle prove e delle avversità,
concedici la forza di testimoniare il Vangelo
con gioia e determinazione,
anche di fronte alle persecuzioni più gravi.

Siano essi per noi un esempio luminoso
di fedeltà al tuo amore e alla tua verità,
e che il loro sacrificio non sia mai dimenticato
nel cammino della nostra fede.

Concedici, o Signore, la grazia di imitare
il loro amore per te e per il prossimo,
e proteggici nelle nostre debolezze,
affinché possiamo perseverare fino alla fine.

Per Cristo nostro Signore, Amen.

Spiegazione

Questa preghiera è dedicata ai Santi Paolo Miki e Compagni, martiri cristiani del Giappone del 6 febbraio. Essi rappresentano un esempio di fede e di coraggio incondizionato di fronte alle avversità. La preghiera chiede a Dio di concedere ai fedeli la forza di seguire l’esempio di questi santi, testimoniando il Vangelo con gioia e determinazione, anche nelle circostanze più difficili. Si invoca la grazia di imitare il loro amore per Dio e per il prossimo, chiedendo protezione e perseveranza nelle sfide della vita quotidiana. Infine, si conclude con l’invocazione a Cristo nostro Signore, poiché attraverso di Lui speriamo di ricevere la forza e la grazia necessarie per vivere una vita di fede autentica.

Di PC

  • Categorie

  • Tags

Cerca la Preghiera

La preghiera è necessaria per salvarsi; a maggior ragione lo è per raggiungere la perfezione. E' il primo mezzo, efficacissimo ed accessibile a tutti. Ci ottiene la grazia di Dio e ci dispone ad accoglierla. Alimenta in noi una mentalità di fede e ci aiuta a discernere la volontà di Dio.