Preghiera del Giorno – Preghiera della Compassione

P

Indice dei contenuti

Preghiera del giorno 29 febbraio 2024 ispirata al brano del Vangelo di Lc 16,19-31.

PREGHIERA

O Dio Misericordioso,
Guardiano dei nostri cuori e delle nostre anime,
Ti eleviamo le nostre suppliche con umiltà e devozione.

Ci ispiriamo al racconto di Gesù
che ci parla del ricco e del povero Lazzaro.
Insegnaci, Signore, a comprendere
la profondità della tua compassione
e la responsabilità che abbiamo verso i nostri fratelli e sorelle.

Apri i nostri occhi alla sofferenza degli altri,
affinché non passi mai inosservata.
Scuoti le nostre coscienze, o Dio,
perché non ci lasciamo ingannare dall’abbondanza
mentre i nostri fratelli languono nella povertà.

Fa’ sì che i nostri cuori si aprano all’amore
e alla condivisione con coloro che sono nel bisogno,
come Lazzaro giaceva alla porta del ricco.
Dona a noi la generosità che ci trasforma,
che ci spinge a fare il bene senza riserve.

Guidaci lungo il sentiero della giustizia,
affinché possiamo essere testimoni della tua bontà
e portatori della tua luce in un mondo segnato dall’oscurità.

O Dio, concedici la grazia di comprendere
che il nostro compito non è solo accumulare ricchezze terrene,
ma coltivare un tesoro di amore e solidarietà
che risplende nella tua presenza eterna.

Concedici la saggezza di investire
nelle opere che glorificano il tuo nome
e nella compassione che nutre le anime
e solleva coloro che sono caduti.

O Padre Celeste, ascolta la nostra preghiera
e trasforma i nostri cuori affinché possiamo
rispondere al tuo amore con amore,
e alla tua misericordia con misericordia.
Amen.

Spiegazione

La preghiera è ispirata al brano del Vangelo di Luca 16,19-31, che racconta la parabola del ricco e del povero Lazzaro. Nella parabola, Gesù mette in evidenza la distinzione tra il ricco, che vive nell’abbondanza e nell’egoismo, e il povero Lazzaro, che soffre e giace alla porta del ricco desiderando solo le briciole che cadono dalla sua tavola. Alla fine, il ricco viene condannato per la sua mancanza di compassione mentre Lazzaro viene portato al seno di Abramo.

La preghiera riflette su questa parabola, chiedendo a Dio di aprire i nostri occhi alla sofferenza degli altri, di infondere nei nostri cuori la compassione e la generosità, e di guidarci sulla via della giustizia e della solidarietà. Invoca la grazia divina affinché possiamo rispondere al nostro compito di amare e servire gli altri, seguendo l’esempio di Gesù Cristo. La preghiera richiama alla responsabilità umana di condividere le nostre risorse e di essere attenti alle necessità dei più deboli, invitandoci a vivere una vita improntata alla carità e all’amore verso il prossimo.

Di PC

  • Categorie

  • Tags

Cerca la Preghiera

La preghiera è necessaria per salvarsi; a maggior ragione lo è per raggiungere la perfezione. E' il primo mezzo, efficacissimo ed accessibile a tutti. Ci ottiene la grazia di Dio e ci dispone ad accoglierla. Alimenta in noi una mentalità di fede e ci aiuta a discernere la volontà di Dio.