…come Dio comanda

C’è un tempo in cui tutto va gonfie vele

e uno in cui tutto rema contro,

quando cambia il vento

l’entusiasmo cede il passo all’ansia,

l’allegria alla preoccupazione,

lo stupore al terrore.

Tu sei il Dio con noi, ma la Tua presenza,

discreta come una carezza,

la ignoriamo nella gioia e la travisiamo nel dolore;

secondo il vento dell’emozione

sei l’occasione per far festa o la causa di ogni male.

Come gira il vento, così cambia il sentimento per Te,

più fluttuante delle onde agitate.

Tu sei il Dio-con-noi perché Tu ci sei, sempre,

col vento a favore o con quello contrario;

non mi sei mai contro ma sempre a favore,

non sei mai ostile ma sempre alleato.

Sento che non basta saperlo o capirlo,

ho bisogno di viverlo.

Per questo Ti chiedo:

chiamami, parlami, attirami a Te

con la forza della tua Parola.

Guidato dalla «Voce del silenzio» voglio venire a Te.

Lascio le mie fragili sicurezze

per poggiare i piedi

sulla tua sicura fragilità.

Ho fede non perché ho capito tutto di te o per convenienza

ma perché con Te non ho nulla da perdere e tutto da guadagnare.

La mia fede è piccola

e facilmente mi distraggo

lasciandomi incatenare

dall’ansia e dalla paura.

Tante sono le volte che mi parli

molte quelle in cui riprendo il cammino

altrettante le volte che cado,

ma sempre Tu tendi la mano per salvarmi.

Dona al tuo servo, Signore,

la creatività di andare sempre oltre,

l’entusiasmo nel cogliere le sfide,

il discernimento per distinguere gli spiriti,

la speranza per gridare verso di Te,

il coraggio di scendere dentro di me,

l’audacia di seguirti,

la serenità per conoscermi,

la curiosità per scoprirti,

la fede di poggiarmi sul tuo amore,

l’umiltà d’invocare la tua salvezza,

la forza per afferrare la tua mano,

la sincerità per chiedere scusa,

la generosità nell’offrire il perdono.

Comanda quello che desideri

perché desideri quello che comandi. Amen.

don Pasquale Giordano

Di PC

  • Categorie

  • Tags

Cerca la Preghiera

La preghiera è necessaria per salvarsi; a maggior ragione lo è per raggiungere la perfezione. E' il primo mezzo, efficacissimo ed accessibile a tutti. Ci ottiene la grazia di Dio e ci dispone ad accoglierla. Alimenta in noi una mentalità di fede e ci aiuta a discernere la volontà di Dio.