Benedizione della Corona d’Avvento in famiglia e sua conclusione nel giorno di Natale

B

La famiglia è riunita intorno alla corona d’Avvento. Il papà o la mamma introducono la preghiera e benedicono la corona con queste parole:

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Oggi inizia il tempo di Avvento: quattro settimane in cui prepareremo la nostra casa e i nostri cuori a far festa a Dio che è venuto in mezzo agli uomini. Che la gioia del Signore sia sempre con la nostra famiglia. Benedetto sii tu, Signore che sei la luce. Aiutaci a preparare la
venuta del tuo Figlio Gesù, che ci fa passare dalle tenebre alla
tua ammirabile luce.

Quindi tutti pregano insieme:

Padre buono, rendici pronti ad accogliere Gesù, nostro Salvatore. Ridesta il nostro cuore perché l’ascolto attento della tua Parola susciti in noi lo stupore della sua presenza, ci comunichi la misura del tuo amore fedele e ci infonda fiducia e coraggio davanti alle difficoltà e alle fatiche della vita. Amen

Insieme: Padre Nostro

CONCLUSIONE DELLA CORONA DELL’AVVENTO
E PREGHIERA DELLA FAMIGLIA NEL GIORNO DI NATALE

Prima di iniziare si accendono le quattro candele della Corona dell’Avvento, oppure una nuova candela di color oro da porre al centro della tavola (o preferibilmente, davanti al presepio dove si reciterà la Preghiera).

Papà o mamma:
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Oggi è Natale, la luce di Cristo si è accesa in tutto il suo splendore. Signore Gesù, vieni in questa casa a condividere la nostra vita quotidiana e sostenerci nel nostro cammino.
Tutti: Vieni Signore a visitarci con la tua pace.
Papà o mamma: Ogni giorno il Signore ci illumina con la sua parola. Leggiamo
il racconto della nascita di Gesù secondo l’evangelista Luca:

(Lc 2, 6-11)
«Mentre si trovavano a Betlemme, si compirono per Maria i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’albergo. C’erano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande spavento, ma l’angelo disse loro: “Non temete, ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è Cristo Signore”».

Papà o mamma: Anche noi siamo davanti a te, Signore, come i pastori di Betlemme, per cantare la nostra gioia. Signore, ti sei fatto come noi, sei venuto ad abitare in ogni famiglia per riaccendere l’amore e la speranza.

Tutti: Resta sempre con noi, Signore.

Ora prendiamoci per mano e recitiamo la preghiera che Gesù ci ha insegnato:

Tutti: Padre nostro…

Fonte: Diocesi Reggio Calabria – Bova

Di PC

  • Categorie

  • Tags

Cerca la Preghiera

La preghiera è necessaria per salvarsi; a maggior ragione lo è per raggiungere la perfezione. E' il primo mezzo, efficacissimo ed accessibile a tutti. Ci ottiene la grazia di Dio e ci dispone ad accoglierla. Alimenta in noi una mentalità di fede e ci aiuta a discernere la volontà di Dio.